Editoria, Rita dalla Chiesa racconta il suo “Valzer con papà”

Share

Palermo 1968, Circolo Ufficiali: al centro della pista, il generale dell’Arma dei Carabinieri Carlo Alberto dalla Chiesa e sua figlia Rita, allora ventenne, ballano insieme. Con questa immagine, istantanea dell’amore tra un padre e una figlia, con questo ricordo dolce e commovente, si apre ‘Il mio valzer con papà’, il ritratto che Rita dalla Chiesa (nella foto) ci consegna con memorie, aneddoti e racconti intorno al padre Carlo Alberto, per tutti figura simbolo della lotta delle istituzioni italiane contro terrorismo e malavita organizzata, vittima 38 anni fa – il 3 settembre 1982 – dell’agguato, in cui persero la vita anche la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente di scorta Domenico Russo. In occasione dei 100 anni dalla nascita di suo padre – 27 settembre 2020 – Rita Dalla Chiesa ci regala un tributo commosso di un uomo che ha incarnato il senso della giustizia e della capacità di lotta contro le diverse forme del male sociale, ma soprattutto l’omaggio di una figlia al proprio genitore, scomparso tragicamente e strappato troppo presto al suo affetto. La pubblicazione, edita Rai libri, sarà presentata dall’autrice a pordenonelegge sabato 19 settembre (Teatro Verdi, ore 21), in dialogo con la curatrice del festival Valentina Gasparet. pordenonelegge 2020, a cura di Gian Mario Villalta (direttore artistico) è promosso da Fondazione Pordenonelegge: dal 16 al 20 settembre proporrà 120 incontri, dialoghi e lezioni con oltre 250 protagonisti italiani e stranieri. 

Share
Share