Banche, in tre anni persi oltre 12 mila posti di lavoro

Share

In tre anni, dal 2013 al 2015, il sistema bancario italiano ha perso oltre 12 mila posti di lavoro. Gli istituti di credito, secondo i dati diffusi dalla Fabi, hanno inoltre tagliato quasi 17 mila sportelli ridimensionando fortemente la presenza sul territorio.
In tre anni sono usciti attraverso pensionamenti e prepensionamenti volontari e incentivati 32.096
dipendenti a fronte di 21.574 assunzioni di giovani. Di questi, più della metà (12.240) sono stati assunti attraverso
il Fondo per la nuova occupazione. Tra il 2012 e il 2016, nei primi cinque gruppi bancari, che impiegano oltre la metà
dei lavoratori del settore (Unicredit, Intesa Sanpaolo, Mps, Ubi e Banco Popolare) sono stati persi 12.217 posti. Le
assunzioni sono state 6.383.

Il Messaggero

Share
Share