Cesare giorno per giorno

IL GIOCO D'AZZARDO OGGI A "LA VITA IN DIRETTA"

Oggi pomeriggio parteciperò a "La vita in diretta": è un programma - di RaiUno - che mi piace molto, storicamente ideato e organizzato da un grande professionista come Daniel Toaff.
Ci sono alcuni amici, e amiche, che ci lavorano, è stato molto bravo Michele Cucuzza per tanti anni, è molto bravo il suo successore Lamberto Sposini: non è facile tenere le redini di un programma quotidiano che attraversa, senza volgarità, alternando momenti di riflessione ad altri di svago e di intrattenimento, i più diversi argomenti di cronaca. L'argomento di oggi è il gioco d'azzardo. Ho partecipato a decine di talk su questo tema, ho scritto libri, tenuto conferenze... Il mio cruccio costante è quello di evitare la demonizzazione del gioco, impresa non facile perchè (in uno Stato che, come in quasi tutti i Paesi del mondo, fa il biscazziere per assicurarsi enormi entrate di denaro) tutti, più o meno ipocritamente, ma anche in buona fede, si ribellano alla parola "gioco" quasi si trattasse di una invenzione, appunto, del demonio. E chi ha il gusto di una partita a carte o di una puntatina al casinò è considerato, automaticamente, come un pericoloso avventuriero, o perdigiorno, o vizioso compulsivo, destinato alla distruzione di sè e della propria famiglia. Sarebbe come considerare alcolisti i milioni di persone che apprezzano un buon bicchiere di vino. Certamente il gioco, come l'alcol nel vino, può diventare devastante... ma se si affronta con misura può dare, come il vino, momenti di serena e incolpevole serenità e, a differenza del vino, se affrontato con una intelligente filosofia può essere uno strumento educativo: perchè aiuta a scoprire l'equilibrio tra successo e insuccesso, insegna a essere prudenti o coraggiosi secondo buon senso e opportunità, insegna in poche parole a saper perdere e a saper vincere - ciò che pochissimi riescono a fare nella vita. E il gioco, in verità, è una metafora straordinaria della vita: nella quotidianità affrontiamo di continuo sfide, rischi, battaglie, ci misuriamo col buon senso contro i pericoli e il fascino dell'azzardo, in situazioni ben più importanti di quelle che si trovano a un tavolo verde.

cesare@lamescolanza.com

mercoledi 7 aprile 2010