Facebook blocca i siti che stampano armi

Share

Facebook sta ripulendo la sua piattaforma dalle istruzioni che servono per produrre armi da fuoco con le stampanti 3D. La mossa del social arriva mentre negli Usa è in corso un dibattito in materia, con diversi Stati che hanno fatto causa all’amministrazione Trump, chiedendo di fare marcia indietro sulla possibilità di distribuire il “manuale d’uso” per la fabbricazione fai-da-te delle pistole.
“Condividere istruzioni su come stampare armi da fuoco non è consentito dai nostri standard”, ha spiegato un portavoce di Facebook, secondo quanto riferito dalla stampa americana.
“Stiamo rimuovendo questi siti da Facebook”.
L’intervento impedisce di pubblicare sul proprio profilo social i link ai siti che contengono istruzioni per stampare pistole. Tali link non possono essere condivisi nemmeno via Messenger e Instagram.
Negli Stati Uniti all’inizio di agosto un giudice federale di Seattle ha deciso di bloccare su scala nazionale la pubblicazione online delle istruzioni per fabbricare pistole, con un’ingiunzione arrivata a pochissime ore dalla diffusione di tali istruzioni da parte dell’azienda texana Defense Distributed.

ANSA

Share
Share