Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

.,

Lewis Hamilton

Il sabato, in Ungheria, approfitta delle incertezze di Seb Vettel sulla pista bagnata, la domenica parte in pole ed è primo dall’inizio alla fine. Vettel è ineccepibile (un po’ meno la squadra di meccanici), ma è solo secondo. E c’è poco da recriminare: al massimo qualche scorrettezza del solito Bottas. In classifica il vantaggio di Hamilton sul ferrarista sale a 24 punti. Non sarà semplice recuperare.

.,

Paolo Gentiloni

Muto come un pesce quando era al governo, una scelta apprezzabile al confronto con l’incontinenza arrogante di Matteo Renzi (ma anche indispensabile per durare), da qualche tempo non perde occasione per alzare la testa e dire le sue opinioni (spesso superflue). L’ultima? «La Rai uscirà dall’Eurovisione?», per stuzzicare Marcello Foa. Ironia sospetta… Voglia di segreteria?

.,

Matteo Berrettini

A 22 anni è il nuovo campione del nostro tennis. Vince a Gstaad il primo torneo Atp della sua carriera, inchiodando lo spagnolo Roberto Bautista Agut, numero 17 del mondo (il ragazzo romano sale al 54°). È aggressivo, non si limita a pallettare, ma scende anche a rete per chiudere con la volée. Equilibrato, maturo, ringrazia il coach Vincenzo Santopadre. È il successore di Adriano Panatta?

.,

Gonzalo Higuain

Sic transit gloria mundi! La Juventus lo strappò al Napoli con clamore, invidia e polemiche. Ora a Torino è arrivato Cristiano Ronaldo e Gonzalo, di colpo, scopre di essere superfluo. Il Chelsea lo vuole: sì, però… prima deve sistemare Morata. Il Milan lo vuole: sì, però… prima deve cedere André Silva 0 Kalinić. Come la bella di Torriglia, tutti la vogliono e nessuno la piglia?

.,

Kaos

Una storia che indigna e spaventa. Fin dove può arrivare la crudeltà umana? Da sempre sostengo che i cani sono meglio degli uomini. Mai però avrei mmaginato che Kaos, il cane eroe di Amatrice, potesse essere avvelenato da un ignoto individuo fuori di testa. Kaos ha salvato tante vite, per compenso è stata soppressa la sua. Resterà simbolo di generosità e coraggio.

.,

Claudio Baglioni

Dopo l’apoteosi di febbraio, la sua riconferma al Festival di Sanremo desta perplessità. Nel 2018 ha trionfato grazie all’accortezza di prcpors come spalla più che come presentatore. E ha dato fondo al suo numeroso repertorio. Cosa inventerà per il bis? Si annuncia una inquietante seconda settimana del Festival, a dicembre, incentrata sui giovani. Un’anticipazione pericolosa.

 

 

 

Share
Share