Toninelli avverte: “Nessuno firmi l’avanzamento della Tav”

Share

“Rifarsi al Contratto di governo significa voler ridiscutere integralmente l’infrastruttura in applicazione dell’accordo con la Francia. Senza preclusioni ideologiche, ma senza subire il ricatto che ci piove in testa e che scaturisce dalle scandalose scelte precedenti. E’ questo il principio in base al quale stiamo lavorando. Ecco perché adesso nessuno deve azzardarsi a firmare nulla ai fini dell’avanzamento dell’opera. Lo considereremmo come un atto ostile”. Così il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli su Facebook parlando della Tav.
“Quando studio dossier come quello della Tav Torino-Lione, non posso che provare rabbia e disgusto per come sono stati sprecati i soldi dei cittadini italiani. E’ stato enorme lo sperpero di danaro pubblico per favorire i soliti potentati, certe cricche politico-economiche e persino la criminalità organizzata”, aggiunge Toninelli, ricordando “quel ‘prenditore’ che al telefono diceva ‘ce la mangiamo io e te la torta dell’alta velocità’?”, poi condannato.

ANSA

Share
Share