A New York, uno squalo ha attaccato due bambini

Share

Uno squalo ha morso due bambini al largo della costa di New York in quello che si ritiene essere il primo attacco sulla costa della città negli ultimi 70 anni. I due ragazzi stavano giocando in acqua sulla riva lungo il Fire Island National Seashore, quando sono stati azzannati alle gambe da uno squalo. Le vittime – una ragazza di 12 anni e un ragazzo di 13 anni – sono state ricoverati in ospedali, medicati e rilasciati. Dalla gamba del ragazzo è stato estratto il dente dello squalo e ora sarà analizzato per determinarne la specie.

La ragazza, Lola Pollina, studentessa della scuola media ha raccontato “l’incontro ravvicinato” con lo squalo in una conferenza stampa. Ha detto che era in piedi nell’acqua sulla  spiaggia di Sailors Haven nella vicina Brookhaven, a tre chilometri a est di Islip, quando è stata morsa . «Ho visto qualcosa, accanto a me, e ho sentito dolore. Ho guardato e ho visto una pinna», ha detto, raccontando di essersi poi resa conto che la sua gamba era «tutta sanguinante» mentre scappava dall’acqua. Lo squalo che ha visto dovrebbe seere lungo tra i 90 e i 120 cm. Gli attacchi di squali agli umani sono estremamente rari nelle acque al largo di Fire Island, a est di New York City, secondo Ian Levine, capo del Dipartimento dei vigili del fuoco di Ocean Beach.
Ilmessaggero.it
Share
Share