Harley-Davidson: “I dazi Ue ci danneggeranno”

Share

Una foto della mitica moto Harley-Davidson

Harley-Davidson annuncia che i dazi UE avranno un impatto significativo sul costo delle moto vendute in Europa. La big delle moto custom, tenendo in considerazione le tariffe imposte dall’UE come rivalsa alle tasse fatte scattare da Trump, ha detto che l’imposizione è salita dal 6% al 31%. Ciò implicherà un aggravio di 2.200 dollari in media sul prezzo all’origine delle moto.

Tuttavia, per non gravare sulla clientela retail e per non avere impatti negativi sulle vendite nella regione, la compagnia statunitense ha deciso di non trasferire le maggiori imposte sui prezzi di listino e sopportare per intero la differenza.

Questo implicherà un onere per Harley Davidson di 30-45 milioni di dollari per il resto del 2018 e di 90-100 milioni l’anno dal 2019 in poi, ma la compagnia di moto ha detto che sta pianificando di spostare la produzione di motociclette fuori dalgi USA per eludere i dazi, anche se ci vorranno 12-18 mesi.

Frattanto, il titolo Harley Davidson, in attesa dell’avvio dlele contrattazioni a wall Street, perde il 2,7% nel circuito pre-mercato.

Teleborsa

Share
Share