News dal mondo dell’industria. Francesco Trapani acquisisce il 51% di Geloso, gelato naturale su stecco

Share

Francesco Trapani

Dopo l’ingresso la scorsa estate nel capitale di Foodation, holding di catene di casual dining di cui ha acquisito il 53%, Francesco Trapani torna a investire nel settore food con l’acquisizione del 51% di Geloso, società italiana attiva nella produzione di gelato naturale su stecco.
Ex ceo e azionista di Bulgari ed ex ceo della divisione orologi e gioielli di Lvmh, già presidente esecutivo di Clessidra e attuale azionista di Tiffany e di Tages Holding, di cui è anche vicepresidente esecutivo, Trapani è entrato, tramite Argenta Holding Sarl, nel capitale di Geloso attraverso un aumento di capitale riservato che consentirà alla società di rafforzare e accelerare il percorso di crescita.

Un gelato cremoso su stecco: è questa la caratteristica distintiva di Geloso che riesce a mantenere la consistenza senza l’ausilio di conservanti, addensanti, semi-lavorati e coloranti, utilizzando esclusivamente materie prime selezionate. Una formula resa possibile dalla sapienza artigianale di Manuele Presenti – 3 coni del Gambero Rosso, Master Chef del Gelato Naturale e fondatore della «Gelato Naturale Academy».

Il gelato è realizzato presso il laboratorio di Formello dove avviene l’intero processo produttivo, Geloso prevede l’apertura di un flagship store nelle prossime settimane nel centro storico di Roma e, a seguire, una serie di pop-up store, mentre la penetrazione sul mercato wholesale avverrà in bar e ristoranti e in luoghi dove tradizionalmente non è presente il gelato, come hotel di lusso, campi da golf e palestre con una linea dedicata di gelati iperproteici. Geloso nasce dall’intuizione di tre giovani soci, Jacopo Mattei, Lesya Vorona e Fabrizio Pirro che, insieme allo chef Presenti e ad Allegra Antinori (esponente dell’omonima azienda vinicola), detengono il restante 49% della società.

ItaliaOggi

Share
Share