Elezioni 2018, Renzi: «Berlusconi e Grillo contro l’evasione fiscale? I tempi sono cambiati»

Share

«Mai come in questo momento il centrodestra è stato in mano alle camicie verdi e non ai modera». «La grande coalizione è pronta ed è quella tra Lega e Cinquestelle.»

 

«Mai come in questo momento il centrodestra è stato in mano alle camicie verdi e non ai moderati: io dico, se votate il centrodestra di Berlusconi, state consegnando il governo agli estremisti». Così Matteo Renzi all’evento di apertura della sua campagna elettorale a Scandicci (Firenze) nel collegio uninominale del Senato. L’ex premier ha continuato: «Gli impresentabili in questa campagna elettorale li hanno presentati gli altri; quelli che gridano onestà, onestà, ma che poi non sanno fare pulizia a casa loro». Perché candidarsi al Senato che con il referendum costituzionale del dicembre 2016 si voleva cancellare? «Quel referendum si è perso. Ma proprio per questo la mia candidatura al Senato è un atto di omaggio e rispetto alla volontà popolare».

«La flat tax è una fregatura»
«La grande coalizione è pronta ed è quella tra Lega e Cinquestelle. La pensano allo stesso modo su tutto, dai vaccini all’Europa». «La flat tax è una fregatura. Per finanziarla si leva tutto ciò che va al ceto medio e il miliardario paga la stessa aliquota dell’operaio. Centrodestra vuole tagliare le tasse ai miliardari, noi alle famiglie». «Berlusconi dice che la flat tax aiuterà a combattere l’evasione; bene, se lui e Grillo aiutano a combattere l’evasione, è segno che i tempi cambiano per tutti, non possiamo che incoraggiare questo». Quanto a Liberi e uguali: «Se pensate che essere di sinistra è gridarlo ma poi votate nei collegi per far vincere Salvini, io dico che voi non siete di sinistra, voi aiutate il centrodestra».

Boldrini: «Chi favorisce la destra sono loro»
«Ci vuole un bel coraggio. Ogni giorno subisco gli attacchi della destra e combatto la destra e Salvini sulla mia pelle». Così Laura Boldrini, a margine dell’iniziativa Futura, replica all’attacco di Matteo Renzi a Leu, citando il caso del suo fantoccio bruciato a Busto Arsizio. «Favorisce la destra chi da sinistra ne subisce il fascino e attua politiche di destra», come la mancata approvazione dello Ius soli che ha «deluso le promesse fatte a 800mila ragazze e ragazzi che sono di fatto italiani e sono rimasti senza legge».

Di Maio: «Non illuda gli italiani»
«Mi hanno chiesto cosa penso delle proposte di Matteo Renzi di fare politiche per le famiglie. Ha avuto 3 anni, poteva governare bene e invece ha governato per gli affari suoi e la banca della Boschi. La sua occasione l’ha avuta. Non devono continuare a illudere gli italiani». Lo ha detto il candidato premier del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio perlando a Scicli, in Sicilia. «Noi abbiamo mantenuto le nostre promesse. Gli altri non hanno questa credibilità. I programmi elettorali sono importanti se chi ve li propone è credibile, altrimenti non perdete tempo, non leggeteli perché non valgono alcunché».

Il Corriere della Sera

Share
Share