Non solo in Asia, il venerdì nero di Bitcoin è stato globale

Share

Giornata da incubo per il Bitcoin. La criptomoneta, che ha iniziato la settimana con un balzo a 20 mila dollari, ha perso da lunedì quasi il 40% del suo valore ed è ridiscesa sotto gli 11mila dollari. Secondo la piattaforma Coindesk, la criptovaluta ha segnato un minimo a 10.834 dollari, risalendo poi sopra 12 mila, mentre solo ieri fluttuava tra 15 e 16 mila dollari. Inoltre, Cme, l’exchange di Chicago che domenica scorsa ha lanciato il suo primo future sul Bitcoin, ha sospeso dagli scambi il contratto gennaio della valuta virtuale per via dell’eccesso di ribasso. Il derivato cede il 21% a 12.320 Dollari. La chiusura precedente era a 15.600 Dollari.

ItaliaOggi

Share
Share