Saliscendi/ La Verità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

 

LUIGI DI MAIO

Viviamo in tempi grotteschi, ormai! Il vicepresidente della Camera, uno degli esponenti apprezzati del M5s, si schiera dalla parte della polizia, dopo i fatti di piazza Indipendenza a Roma: «Se c’è un immobile occupato in modo abusivo, è giusto che venga sgomberato». È accusato di razzismo. Ma raccoglierà il sostegno degli elettori di buon senso.

 

EMMANUEL MACRON

Monsieur le president ha speso, in tre mesi all’Eliseo, 26.000 euro perle cure del corpo. Troppo, anche in ricordo di Francis Hollande, che ne spendeva 10.000 ogni mese per barba e capelli (il morigerato Jimmy Carter si affidava solo al barbiere di fiducia, ma spendeva solo 25 dollari per ogni taglio). E così, più che per l’insensibilità sui migranti, l’Europa si indigna per l’eccesso di fondotinta.

 

ANDREA BELOTTI

Siamo tutti sbalorditi per la rovesciata con cui il Gallo segna il primo gol del Torino al Sassuolo: un meraviglioso gesto di intuizione, coordinazione atletica, qualità tecnica. Che ha ricordato la celebre rovesciata di Carlo Parola (1950) entrata nella storia del calcio. E ora si spera che Belotti guidi la Nazionale alla vittoria nel match cruciale di sabato con la Spagna.

 

I FRATELLI DELLA VALLE

I fratelli Della Valle, Diego patron di Tods e Andrea leader della Fiorentina, smobilitano, vendendo Borja Valero Iglesias e Matias Vecino all’Inter e Federico Bernardeschi alla Juve. Avevano dichiarato esplicitamente la decisione di cedere il club, in presenza di un’offerta adeguata. Che non è ancora arrivata. E la smobilitazione preoccupa: la Viola è già ultima.

 

JACOPO TISSI

È la nuova stella della danza internazionale. 22 anni, nato a Landriano in provincia di Pavia, a soli 11 anni ha superati gli esami per l’ammissione alla Scala, poi un anno a Vienna, ancora a Milano, infine il Bolshoi di Mosca: il primo italiano voluto in quel tempio della danza. Si dichiara testardo e perfezionista, molto diverso da Roberto Bolle, di cui Tissi è tuttavia un grande ammiratore.

 

VINCENZO DE LUCA

Il governatore campano tuona dopo il disastro provocato dal terremoto a Ischia: «L’abusivismo si combatte prevedendo tre anni di carcere per chi costruisce fuorilegge, la sospensione dei funzionari che autorizzano le utenze…». Parole (quasi) sacrosante. Ma è credibile, De Luca? Cos’ha fatto, finora?

Share
Share