Rai, cinque nuovi canali radio digitali

Share

Parte la nuova offerta dei canali specializzati digitali di Radio Rai, ascoltabili via web e app, ma anche sui televisori con digitale terrestre o satellite, e sulle radio digitali Dab+. Cinque canali: si va dalla radio specializzata nella musica classica a un canale totalmente nuovo dedicato ai bambini, dalla musica live ed eventi ai programmi radio del passato, passando per i più grandi successi del pop italiano. Ieri la presentazione ufficiale con la conferenza stampa nella storica Sala A di via Asiago 10, con interventi del direttore generale Rai, Mario Orfeo, del direttore di Rai Radio, Roberto Sergio, del direttore artistico di Rai Radio, Carlo Conti, di Renzo Arbore e del coordinatore del progetto, Marco Lanzarone, oltre che dei cinque coordinatori dei nuovi canali (Gianmaurizio Foderaro per Radio Tutta Italiana; Fabrizio Casinelli per Radio Live; Andrea Borgnino per Radio Techetè, Gianfranco Onofri per Radio Kids e Maria Babriella Ceracchi per Radio Classica).
Rai Radio Classica vuole essere il punto di riferimento per tutta la musica colta italiana e internazionale, antica e contemporanea. Oltre alle esecuzioni da disco, grande spazio ai concerti in diretta differita, con un linguaggio professionale ma allo stesso tempo moderno e accattivante.
Rai Radio Kids è dedicata ai bambini dai 2 ai 10 anni per un intrattenimento «a occhi e mani libere». Il palinsesto offre canzoni, colonne sonore dei cartoni e delle serie live action, fiabe, informazione, educazione alla musica e alla lettura. E poi approfondimenti su natura, spettacoli, eventi, scienza, ambiente, turismo e tecnologie. La notte ninne nanne e musiche adatta ai sogni, oltre alle fiabe da tutto il mondo interpretate da grandi attori come Paolo Poli ed Elio Pandolfi.
Rai Radio Live è musica dal vivo e manifestazioni sul territorio. Un modo nuovo di fare servizio pubblico, grazie al taglio pop e mainstream. I generi musicali, programmati soprattutto con esibizioni dal vivo, coprono il pop, il rock, la dance con Discoteque, ma anche il jazz e il suond mediterraneo con MusicaMed. Accanto alla proposta musicale, il calendario aggiornato di tutti gli eventi culturali, musicali e sociali, seguiti quotidianamente con la rubrica di informazione e approfondimento Fronte del palco.
Un modo originale per valorizzare il meglio della radio italiana dal primo dopoguerra a oggi è l’offerta di Rai Radio Techetè. Il canale si basa principalmente sulla radio parlata, e si rivolge a un pubblico di appassionati ma anche di curiosi di ogni età, grazie soprattutto all’interazione con i social media. I principali temi sono il varietà, lo sport, le fiction. Ecco quindi il meglio dell’intrattenimento della radio con Alto gradimento e Gran varietà, le emozioni dello sport raccontato dagli storici radiocronisti del Giornale radio, le storie della musica, gli speciali con i compleanni e le ricorrenze raccontati attraverso i materiali d’archivio. E ancora le voci e i personaggi che hanno fatto grande la radio. Radio Techetè è un progetto in linea con il contesto di altre realtà europee, che puntano a riproporre e valorizzare gli archivi radiofonici attraverso il web e il Dab+. C’è poi tutta la musica italiana firmata Rai attraverso la nuova Radio Tutta Italiana: una radio di flusso, incentrata sulla selezione di musica nazionale dagli anni 60 a oggi. Il tratto distintivo è la leggerezza dell’ascolto, con interventi in voce rapidi e spazio alla musica.

Italia Oggi

Share
Share