Caltagirone Editore: Gianni presidente, Majore a.d.

Share

Nuovo presidente e a.d. per la Caltagirone Editore, la società che edita tra gli altri il Messaggero. Si tratta di Francesco Gianni, che presiederà il cda, e di Albino Majore che sarà amministratore delegato.

Gianni è l’avvocato fondatore di Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, uno dei più importanti studi legali italiani, ed è tra i massimi esperti di M&A e finanza strutturata.
Majore, invece, è stato in passato amministratore delegato del Messaggero e attualmente, fra le altre, ricopre le cariche di presidente di Vianini spa, presidente e consigliere delegato del Mattino, vicepresidente del Gazzettino, tutte società del gruppo Caltagirone. Majore è anche consigliere di amministrazione dell’agenzia Ansa.
Martedì scorso erano stati nominati nuovi amministratori, oltre a Gianni, Giancarlo Cremonesi, Massimo Lapucci e Valeria Ninfadoro.
I cambiamenti nel consiglio arrivano in seguito alla decisione della famiglia Caltagirone di fare un delisting dell’editrice, in un primo momento acquistando le azioni sul mercato attraverso Chiara Finanziaria (la società veicolo creata lo scorso 15 maggio e controllata indirettamente da Francesco Gaetano Caltagirone), poi proseguendo con l’uscita dalla Borsa. In vista di questo processo si erano avute le dimissioni di Francesco Gaetano Caltagirone dalla carica di presidente e consigliere, Azzurra Caltagirone dalla carica di vicepresidente e consigliere, di Alessandro e Francesco Caltagirone dalla carica di consigliere.
Intanto il 9 giugno Caltagirone Editore ha acquistato 4.222 azioni proprie per un controvalore di 3.556 euro e a oggi detiene un totale di 2,3 milioni di azioni proprie.

Italia Oggi

Share
Share