Chessidice in viale dell’Editoria

Dea Capital esclude un investimento nel Sole 24 Ore. Dea Capital esclude di investire nel Sole 24 Ore in occasione dell’aumento di capitale che la società editoriale si appresta a fare. «No, non mi viene in testa di investire in qualunque media esposto alla pubblicità», ha dichiarato l’a.d. della società, Lorenzo Pellicioli, a margine dell’assemblea di bilancio.
Mediaset cresce in Borsa. All’indomani dei conti, Mediaset ha aperto ieri la seduta in netto calo ma dopo aver toccato un minimo di giornata a 3,392 euro è riuscita ad annullare tutte le perdite e a passare in positivo (massimo di giornata 3,678 euro). L’azione ha chiuso la seduta con un +2,65% a 3,638 euro. Un analista di una primaria casa d’affari ha dichiarato che durante il meeting con gli analisti che si è tenuto a Londra ieri mattina «il management ha fornito buone spiegazioni su come può raggiungere i target 2020. Inoltre, il guadagno di quote di mercato è superiore agli obiettivi del gruppo». I risultati 2016 sono andati peggio di quanto si aspettasse il consenso: comunque, per il mercato i conti passano in secondo piano e l’attenzione è completamente rivolta alle prossime mosse di Vivendi.
Inpgi, gestione previdenziale 2016 a -114,3 mln. Il bilancio 2016 dell’Inpgi chiude con un utile di gestione di 9,4 milioni di euro. Risultato che si confronta con un disavanzo della gestione previdenziale pari a 114,3 milioni e che deriva «dal complessivo perdurare dell’andamento negativo degli indicatori principali dell’attività caratteristica dell’ente», hanno fatto sapere ieri dall’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani che ha approvato, sempre ieri, i conti. Anche quest’anno il numero degli attivi registra una diminuzione di ulteriori 802 unità, che porta il numero totale sotto i 16 mila (con una flessione del 4,96% rispetto allo stesso dato del 2015). Si evidenzia, però, una contribuzione Ivs (invalidità, vecchiaia, superstiti) corrente in aumento del 4,96% rispetto al 2015. In aumento c’è anche la spesa per pensioni (+5,40% pari a 485,8 milioni di euro). Sul fronte degli ammortizzatori sociali si registra a consuntivo 2016 una spesa complessiva pari a 36,8 milioni di euro, in lieve diminuzione rispetto ai 37,6 milioni del 2015, grazie soprattutto alla frenata delle indennità di disoccupazione. Infine, la gestione del patrimonio ha consentito di realizzare un avanzo di 171,6 milioni di euro, che ha contribuito al risultato finale positivo. Quanto agli indicatori fondamentali della gestione separata dell’Inpgi, l’avanzo economico di gestione per l’esercizio 2016 è risultato pari a 47,523 milioni di euro, mentre la gestione previdenziale ha registrato un avanzo di 42,201 milioni, in lieve flessione (-1,04%), per effetto della crescita delle pensioni Ivs e delle liquidazioni in capitale. L’avanzo della gestione patrimoniale è stato pari 10,479 milioni (+67,22%).
Marina Berlusconi, ok a due fiere del libro. «In Italia si legge troppo poco. Oltre il 56% degli italiani non ha acquistato nemmeno un libro nel 2016. Il nostro mercato vale poco più di 1 miliardo per il trade. Tutto quello che viene fatto per allargare il numero dei lettori è ben fatto, non solo per il mondo del libro ma per l’intero paese». A sostenerlo è stata ieri il presidente del gruppo Mondadori Editore e di Fininvest Marina Berlusconi, intervenuta a Tempo di Libri, la fiera dell’editoria italiana in programma fino al 23 aprile a Fiera Milano Rho. Sulla questione se abbia senso avere in Italia due fiere librarie così ravvicinate, Tempo di Libri e il Salone del Libro di Torino che aprirà il 18 maggio, ha sottolineato: «Sì, credo proprio abbiano senso. Sono due cose diverse. Torino si regge sui finanziamenti pubblici, questa nasce dall’accordo tra editori e Fiera Milano. Non c’è un diritto al monopolio. Credo andranno bene entrambe e auguro grande fortuna anche al Salone del Libro di Torino».
Publicis: ricavi del primo trimestre in calo. Publicis Group ha riportato nel primo trimestre un calo dei ricavi a causa della perdita di numerosi clienti negli Stati Uniti. Nel periodo gennaio-marzo i ricavi si sono attestati a 2,33 miliardi di euro -1,2% rispetto al pari periodo dell’anno precedente. Gli analisti avevano previsto, invece, un declino dell’1,8%, dopo che la società ha perso importanti clienti come Procter & Gamble e Wal-Mart.
Nicola Marini nuovo presidente dell’Ordine dei giornalisti. Nicola Marini è il nuovo presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti italiani. È stato eletto ieri al secondo scrutinio, con 73 voti. Sostituisce Enzo Iacopino, che si era dimesso lo scorso marzo. Marini ricopriva dal 2007 la carica di tesoriere dell’Odg. Nella sua carriera professionale anche il ruolo di caporedattore nella sede Rai dell’Abruzzo, dove vi ha lavorato fino al 2013.
Eurosport si prepara per le Olimpiadi. Mancano meno di 10 mesi dai Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018 e, in occasione della presentazione del Coni ieri a Bolzano, Eurosport ha parlato di una rivoluzione che ridefinirà l’esperienza visiva dei Giochi Olimpici, grazie a una copertura totale: ogni momento, ogni angolazione, su tutti gli schermi. I Giochi di PyeongChang saranno i primi di Eurosport come Home of the Olympics in Europa.
Radio Capital al fianco del Record Store Day. Sarà Radio Capital la radio ufficiale del Record Store Day, la giornata mondiale dedicata ai negozi di dischi indipendenti. La programmazione di domani sarà dedicata all’iniziativa e ci saranno collegamenti in tutta Italia con i negozi di dischi che aderiscono alla festa.

Italia Oggi