Il Senato accoglie le dimissioni di Minzolini: 142 voti a favore

L’aula del Senato ha accolto la richiesta di dimissioni presentate dal senatore di Forza Italia, Augusto Minzolini, con 142 voti favorevoli, 105 contrari e 4 astenuti. “Come mi sento? Bene, sollevato: sembra l’ultimo giorno di scuola. La presenza dentro le istituzioni ha senso se uno può difendere le proprie posizioni, altrimenti non ha senso starci. Io sono contento di aver fatto questa esperienza”, ha detto l’ex direttore del Tg1 commentando l”ok del Senato alle sue dimissioni.
“Sia chiaro”, la lettera di dimissioni “è stata una mia libera scelta. Un gesto coerente rispetto ad un impegno che avevo preso davanti alla giunta per le autorizzazioni a procedere e poi di fronte a quest’aula. Io non ho nessun obbligo se non verso ciò che ho detto”, aveva sottolineato l’ormai ex senatore di Forza Italia, Augusto Minzolini, nel suo intervento durante il dibattito. “Sarò ancora più categorico: questa non è la partita di ritorno di quel voto del 16 marzo”, ha aggiunto rispetto alla decisione dell’assemblea di bocciare la richiesta di decadenza avanzata dalla Giunta per le elezioni in applicazione della legge Severino. “Se fosse così ritirerei quella lettera. Senza indugio. Quella partita i giustizialisti di ogni credo, gli interpreti di una Costituzione a proprio piacimento l’hanno persa. Punto”.

il Tempo