Ferrari, ecco la 812 Superfast da 800 cavalli. È la rossa stradale più potente della storia

Si chiama nuova 812 Superfast, ha 800 cavali sprigionati da un inedito motore a 12 cilindri. Ecco la nuova berlinetta Ferrari che sarà svelata dalla casa di Maranello in occasione della 87° edizione del Salone di Ginevra ed è l’erede della F12berlinetta e della F12tdf.
La 812 Superfast (superveloce in Italiano, un nome che usa da sempre la rivale Lamborghini) rilancia sia il filone delle rosse a 12 cilindri sia la sfida al Toro di Sant’Agata che ha da poco aggiornato con la versione S la sua Aventador spinta da un V12 da 740 cavalli, mentre la variante Superveloce Lp 750-4 di cavalli ne ha 750.
Si tratta di una hypercar senza compromessi spinta da un nuovo V12 da 6.5 litri, in grado di erogare 800 cavalli a 8500 giri/minuto e collocato in posizione anteriore-centrale. Stupisce il dato della potenza specifica: ben 123 cv/l, un valore che secondo la casa di Maranello rappresenta un record per unità montate all’ avantreno su vetture di serie. Notevole (e molto importante) il dato di coppia massima: 718 Nm a 7000 giri/minuto, ma con l’80% disponibile già a 3500 giri. Prestazioni ottenute grazie anche all’adozione per la prima volta su un motore altamente prestazionale del sistema a iniezione diretta a 350 bar, assieme ai condotti di aspirazione a geometria variabile derivati come concetto dai motori F1 aspirati. Insomma c’è da aspettarsi una spinta “irragionevole”.
La nuova Rossa è equipaggiata con componenti e sistemi di controllo di ultima generazione e adotta un cambio automatico a doppia frizione con rapporti specifici che, abbinati ai tempi di cambiata accorciati da una marcia all’altra, sia in up che in down-shift, permette di rendere la risposta all’acceleratore ancor più reattiva.
La 812 Superfast è la prima Ferrari dotata di servosterzo elettrico (Eps – Electric Power Steering), che al fine di incrementare prestazioni e divertimento di guida è integrato con gli altri sistemi e controlli presenti sulla vettura, inclusa la versione 5.0 del sistema Ferrari Brevettato Side Slip Control (Ssc). Tra i sistemi integrati anche il Passo Corto Virtuale 2.0 (Pcv) che, grazie dell’esperienza accumulata sul sistema lanciato per la prima volta sulla F12tdf, è ulteriormente evoluto aumentando l’agilità e riducendo i tempi di risposta della nuova berlinetta 12 cilindri.
Disegnata dal Centro Stile Ferrari, guidato da Flavio Manzoni, la nuova 812 Superfast ridefinisce il codice di lettura delle V12 anteriori Ferrari, sottolineando con forme e proporzioni molto sportive l’eccezionale livello prestazionale della vettura.
La nuova Ferrari è una fastback ed è caratterizzata da coda ben marcata che si rifà stilisticamente a una mitica rossa: la 365 GTB4 del 1969. Il disegno della fiancata accorcia otticamente il posteriore ed è caratterizzato dai muscoli prominenti sulle ruote. I gruppi ottici sono full-Led ed integrati nel disegno della presa d’aria aria scolpita nel cofano: si ottiene così una sorta di muscolo che come una drappo di lamiera che avvolge la ruota anteriore.
Al posteriore invece un classico Ferrari: quattro fanali tondi. Come in tutte le Ferrari, stile e funzioni aerodinamiche si plasmano al meglio in soluzioni e forme innovative. Due esempi sono il frontale multifunzionale che integra tra le altre l’ingresso a portelle dinamiche sulla parte anteriore del fondo, e il parafango posteriore che presenta un inedito by-pass aerodinamico per incrementare il carico.
La 812 Superfast debutta con il nuovo colore Rosso Settanta anni, creato appositamente per celebrare l’anniversario dell’azienda.
L’interno della 812 Superfast mette in mostra una plancia con una struttura orizzontale passante che ingloba le bocchette aria e crea una scultura metallica nuova anche per l’interfaccia uomo-macchina, con inedito volante e strumentazione, assieme al sistema di infotainment e climatizzazione di ultima generazione.
Il prezzo? Non è ancora noto. Ma ragionevolmente si aggirerà intorno ai 300mila euro.

di Marco Cianflone, Il Sole 24 Ore