LE NOZZE DI ORNELLA, FIGLIA DI PASQUALE DE MARTINO

Ecco a voi un vero matrimonio da favola! Tutto è stato curato in ogni particolare; dall’accoglienza degli ospiti fino all’ultimo invitato che si è congedato, a notte inoltrata.

2016-07-22-PHOTO-00000004Ornella e Giuseppe, per l’organizzazione si sono affidati a Laura Tucceri, una Wedding & Event Planner, titolare della Noblesse Oblige Eventi di Roma (www.noblesseobligeventi.com). La chiesa, S Lorenzo in Lucina. Trionfali allestimenti di phalenopsis, rose avalanche e ortensie bianche attendevano gli sposi e gli invitati, accolti con un ventaglio personalizzato, bolle di sapone, petali di rosa ed il rituale libretto della cerimonia. Un meraviglioso corteo di damigelle e bambini, tutti vestiti in armonia con il tema del matrimonio. Il tenore Spero Bongiolatti ha intrattenuto gli ospiti, fino all’arrivo dello sposo, accompagnato dalla madre. L’ospite speciale dell’evento, la vera “colonna sonora” è stato Lele Mora, redivivo e in gran forma, legato da un’amicizia decennale con Pasquale De Martino, padre della sposa. E’ stato il presentatore/conduttore di tutto il felice matrimonio, nelle sue varie fasi. Lele, testimone della sposa, ha tenuto ad accompagnare la sposa Ornella all’altare, insieme con il padre, il popolarissimo Pasquale.
E gli abiti della sposa? Il primo abito di Ornella era firmato da Zuhair Murad, stilista arabo: un pizzo pregiato, un velo di sei metri lungo tutta la2016-07-22-PHOTO-00000006 navata. Al taglio della torta la sposa ha indossato una gonna di tulle con un corpetto di pizzo firmato da Daniela di Francesca, stilista romana. Per lo sposo, un frac firmato Carlo Pignatelli. La sposa ha cambiato l’abito tre volte con il suo staff di parrucchieri, i fratelli Velluto, Ferdinando, Michele e Pasquale e la truccatrice Federica la seguivano ad ogni istante. Uno degli abiti, di Daniela Di Francesco, stilista di Roma, ha accompagnato la sposa al taglio della torta. La sorella della sposa con le bellissime bambine, vestite con la firma di Carlo Pignatelli e Moschino. Anche gli abiti dei parenti erano firmati da stilisti. Alla fine della cerimonia, lo staff di Laura Tucceri, ha organizzato l’accompagnamento delle navette fino alla splendida Villa Rosantica sull’Appia Antica. Welcome cocktail con camerieri che offrivano champagne e analcolici ha accompagnato gli ospiti nel ‘Giardino all’italiana’ dove li attendevano sax e pianoforte. Arrivati gli sposi, l’antipasto è stato consumato sotto un passaggio di orchidee a calare, nastri di pizzo e nastri color pastello che fungevano da tableau per indicare agli ospiti i loro tavoli. Chiavi di ferro battuto che scendevano dall’alto e papiri personalizzati, allietavano gli ospiti nel passaggio.
fotoIl pranzo è stato curato dallo staff di “Assunta madre”, di Jhonny e Giuliano Micalusi, con il grande chef Franco. Un catering in tandem con Relais le jardin di Roberto Mattera: per la cena e i buffet. I tavoli, quello imperiale della sposa e quelli tondi per gli ospiti sono stati allestiti da Giovanni Raspante di “Stylosofie”, affiancato dall’imprenditore Gennaro De Martino.
A tavola, pashmine per le donne, cappelli di paglia per gli uomini , infradito per far riposare tanti piedi stanchi dei tacchi a spillo… Una incredibile e insolita attenzione per i particolari: stecche di selfie in bellissimi sacchetti di organza chiusi con pizzo e nastri multicolore permettevano agli ospiti di divertirsi con le foto. Gli ospiti e protagonisti musicali: un flash mob organizzato da Enzo De Martino e dal regista Riccardo Angalli, ben conosciuti nei musical romani. Partecipazione del figlio del grande re della musica napoletana Francesco Merola accompagnato dal maestro compositore della musica italiana e romana, presenza da una voce pazzesca, Tiziana Sinagra che accompagnava i fuochi d’artificio. La seconda parte di questa favola fino alla chiusura della Torta. Umberto Smaila ed il suo manager Antonio de Marino. L’ambasciatore Mario, Francesco Ioppola, l’avvocato, professor Pier Emilio Samarco , avvocato Ruggieri ed ancora la duchessa Patrizia de Blanc, Alberto Dell’Utri con la moglie Maria Pia, la figlia e la nipotina. Francesco Merola era accompagnato dal maestro Vincenzo D’Agostino, l’avvocato Raffaele Gerbi, Guglielmo Giovannelli.
Una “confettata” da sogno con bomboniere pregiatissime… I dolci e uno straordinario ‘angolo di frutta’ aspettavano gli ospiti: frutta esotica e internazionale d’ogni genere a scelta dl qualsiasi ‘goloso’ si avvicinasse al buffet. E infine la sorpresa della presenza e degli interventi dei debuttanti e protagonisti del mondo di X factor o Amici, performance di trapezisti speciali…
‘C’era una volta’, il tema – of course, memorabile – del favoloso matrimonio.

di Cesare Lanza