Wall Street promuove Apple, orologio apre era Cook

tim cook
Share

tim cookA.d., remedy ha Dna Jobs; dubbi analisti su Apple Watch

I nuovi prodotti piacciono e i titoli di Cupertino avanzano decisi, chiudendo la seduta in progresso del 3,7% a 101,0 dollari per azione. L’evento ‘magico’ – come alcuni analisti lo hanno definito – segna l’inizio di una nuova era per Apple, l’era dell’amministratore delegato Tim Cook. Lo spartiacque e’ l’Apple Watch, il primo prodotto pensato e realizzato interamente dopo la morte di Steve Jobs.
”Steve non è stato coinvolto nell’orologio. Ma il suo Dna è presente, cosi’ come e’ presente in qualsiasi cosa facciamo” afferma Cook in un’intervista al Financial Times, sottolineando che Jobs sarebbe orgoglioso di quello che Apple e’ adesso. Cook respinge anche le critiche per la tempistica dell’Apple Watch, che arrivera’ nel 2015. ”Consegniamo le cose quando riteniamo che siano pronte. Per noi è più importante essere i migliori non i primi” mette in evidenza.
L’Apple Watch solleva pero’ i dubbi degli analisti: non sara’ un traino per i ricavi di Apple e il suo successo potrebbe essere ostacolato dal fatto che e’ dipendente dall’iPhone. Proprio i nuovi smartphone piu’ grandi sono valutati dagli osservatori positivi per il futuro di Apple: l’iPhone e’ infatti il prodotto che ha i maggiori margini di guadagno e i due nuovi modelli potrebbero mettere le ali ai ricavi. ”Il piu’ memorabile evento per l’iPhone” dal lancio del 2007, afferma Brian White, analista di Cantor Fitzgerald, descrivendo come ”magico” l’Apple Watch. Gli fa eco Chris Caso, analista di Susquehanna International, che ha inviato ai suoi clienti una nota su Apple dal titolo ”E’ un giorno meraviglioso”.
Secondo il New York Times, Apple e’ tornata, meglio di prima. E mostrando ambizioni che vanno al di la’ dei dispositivi materiali. L’Apple Watch e il sistema di pagamenti Apple Pay sembrano suggerire che Apple e’ in grado di inventare nuovi prodotti e servizi che possono ridefinire l’intera industria.

Ansa

Share
Share